■■■

Lista di notizie

■■■■■■■■■

Pubblicazioni del 04/01/15 (Archivio)

Ekaterinburg: Sacco e Vanzetti cedono il posto ad Usol'cev / La via a loro dedicata riprenderà la denominazione prerivoluzionaria
Archivio

Ekaterinburg: Sacco e Vanzetti cedono il posto ad Usol'cev La via a loro dedicata riprenderà la denominazione prerivoluzionaria

In Russia, negli anni '90, alla fine dell'era comunista, in un processo di revisione storica del passato e di rifiuto per tutto ciò che era derivato dalla Rivoluzione d'Ottobre, non solo molte città (ad esempio, Leningrado è tornata ad essere San Pietroburgo, Stalingrad è ora di nuovo Volgograd), ma anche vie e piazze sono ritornate alle loro precedenti denominazioni. A tutt'oggi si continua a discutere riguardo alla possibilità di compiere o meno questa operazione di ripristino.

Non fa eccezione Ekaterinburg: da poco è stato reso noto che le autorità locali stanno pensando di ridare a Ulica Sacco i Vanzetti il nome che portava prima dell'ascesa al potere dei bolscevichi. Sacco e Vanzetti, lo ricordiamo, erano due immigrati italiani che vennero giustiziati negli USA con l'imputazione di aver ucciso il cassiere e le due guardie di una fabbrica di calzature. Il tribunale rifiutò tutte le domande di grazia inoltrategli. Il processo cui i due furono sottoposti ebbe un'enorme risonanza in tutto il mondo, anche perché molti erano convinti della loro innocenza. La loro vicenda, con il tempo, divenne simbolo delle falle della giustizia e delle repressioni politiche che in America spesso venivano attuate nei confronti di personaggi ritenuti «rivoluzionari».

New Day: Ekaterinburg: Sacco e Vanzetti cedono il posto ad Usolcev

«Molte vie nella nostra città portano nomi che ormai non hanno più ragion d'essere», ha dichiarato l'etnografo Vsevolod Slukin, presidente della commissione che si occupa delle denominazioni della città, «Sacco e Vanzetti, per esempio, erano di origine italiana ed anarchici. Quando i bolscevichi conducevano la loro campagna anti-borghese, la loro immagine e la loro attività ben si inscrivevano nell'URSS di quel tempo, e i due divennero una sorta di eroi. Questa via, prima di essere intitolata a loro, ha avuto ben otto denominazioni. L'ultima è stata Usol'cevskaja, in memoria del funzionario statale che tanto fece per Ekaterinburg. In ogni caso, ci sono otto nomi fra cui scegliere, tutti inerenti la storia della città o della regione e slegati dalla politica».

La via ha una storia interessante: situata nella parte nord-ovest di un quartiere residenziale, fra Ulica Oktjabrskoj Revoljucii [via della Rivoluzione d'Ottobre] e Ul. Narodnoj Voli [via della Volontà del Popolo], la sua costruzione fu cominciata negli anni '80 del XVIII secolo, ma fu rifinita solo nella prima metà del XIX. Vi si trovavano case di abitazione e piccole botteghe artigiane. Alcune palazzine e residenze che si affacciano su questa via sono state inserite nel novero dei monumenti architettonici. In una palazzina ha sede la rappresentanza del Tatarstan, mentre in un'altra il museo dedicato alla vita dei mercanti.

New Day: Ekaterinburg: Sacco e Vanzetti cedono il posto ad Usolcev

Il Comune sta inoltre valutando la possibilità di restituire ad altre vie (fra cui Ulica Klary Cetkin, Ul. Karla Liebknechta, Ul. Rozy Luxemburg) i loro toponimi originari.

Durante gli otto anni che mancano fino al 2023, anniversario della fondazione della città, ogni anno verrà cambiata la denominazione di una via. Molto, però, dipenderà dall'aspetto economico della questione. Attualmente si sta calcolando quanti fondi occorrerebbero per preparare le nuove targhe e le nuove piante della città. L'iniziativa, inoltre, potrebbe mettere in difficoltà anche gli imprenditori, che sarebbero costretti a rivedere tutti i documenti in cui è riportato l'indirizzo della loro attività.

In Russia ben 35 vie sono state dedicate a Sacco e Vanzetti, 14 in Ucraina e 2 in Kazachstan, anche se è difficile riportarne il numero esatto, in quanto il cambiamento della denominazione di una via è un procedimento che viene approvato esclusivamente dalle autorità locali e che non è regolamentato a livello federale.

Ekaterinburg, Chiara Caccialanza

© 2015, «New Day – Italia»

Tags

/

Rubriche

/ Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2018. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2018. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter