Pubblicazioni del 11/19/15 (Archivio)

Il governo di Kiev esige traslazione della salma del generale sovietico liberatore del paese da nazifascisti (FOTO) / La riesumazione del generale Nikolai Vatutin in Ucraina può far scattare i casi simili a catena
Archivio

Il governo di Kiev esige traslazione della salma del generale sovietico liberatore del paese da nazifascisti (FOTO) La riesumazione del generale Nikolai Vatutin in Ucraina può far scattare i casi simili a catena

Le autorità di Kiev insistono sul disseppellimento dei resti del leggendario generale Nikolai Vatutin, ammirato anche dagli avversari – i generali tedeschi della Wehrmacht, che l'hanno soprannominato «il grande maestro della scacchiera». Gli esperti ritengono che il consenso della Russia a riesumare il corpo del generale solleverà un'ondata di casi simili, e oltre all'Ucraina anche gli altri stati, a catena, chiederanno il disseppellimento degli eroi sovietici e la traslazione delle loro salme sul territorio russo.

Il generale Nikolai Vatutin era comandante del 1 ° Fronte ucraino, che ha condotto una brillante operazione militare per liberare Kiev dai nazifascisti durante la Seconda guerra mondiale, durata solo tre giorni, mentre i tedeschi pensavano le loro truppe potessero difendere la capitale ucraina contro l'Armata Rossa per almeno altri sei mesi. Tuttora in Germania Vatutin è considerato un importante stratega militare alla pari di Žukov e Suvorov.

New Day: Il governo di Kiev esige traslazione della salma del generale sovietico liberatore del paese da nazifascisti (FOTO)

Il generale Nikolai Fëdorovič Vatutin

È degno di nota il fatto che il comandante geniale è morto nel 1944 per una ferita all'anca, che non è stata inferta dagli invasori tedeschi, ma dai nazionalisti ucraini, i cui eredi spirituali sono ora al potere a Kiev. Secondo questi ultimi, Vatutin non merita l'onore di riposare nella terra ucraina, ed i suoi resti mortali dovrebbero essere traslati in Russia.

I parenti del generale hanno dato il loro consenso alla riesumazione della salma, una decisione sostenuta anche dal governo russo. Sarebbe stata la Società militare commemorativa incaricata della traslazione salma del valoroso condottiero del secondo conflitto mondiale. La statura di Vatutin fa presupporre che i costi della risepoltura saranno assunti dal governo russo. Tuttavia, Kiev ha subito fatto sapere che del disseppellimento dei resti del generale si occuperanno gli specialisti ucraini, girando la fattura per la copertura delle spese al governo russo.

New Day: Il governo di Kiev esige traslazione della salma del generale sovietico liberatore del paese da nazifascisti (FOTO)

La tomba del generale Nikolai Vatutin in Ucraina

Tuttavia, gli storici ed esperti della Seconda guerra mondiale non sono preoccupati tanto per i costi dell'esumazione e della traslazione della salma del glorioso generale, quanto per il fatto che il trasferimento della tomba di Vatutin in Russia costituirebbe un precedente che farà scattare una reazione a catena. Esistono già i precedenti di simili richieste pervenute alla Russia da parte degli altri paesi, Polonia in primis.

Per quanto riguarda l'Ucraina, da tempo si parla del trasferimento da Leopoli a Ekaterinburgo dei resti del leggendario agente dell'intelligence sovietica, l'Eroe dell'Unione Sovietica, Nikolai Kuznetsov. E' stato proprio lui ad assassinare Alfred Funk, Giudice Supremo (Überleitungskommissar) dell'Ucraina occupata dai nazisti. Un pupillo di Hitler, presidente del Sindacato Nazionale Socialista di anziani, Funk in nome del Terzo Reich firmava condanne alla pena di morte a catena di montaggio per cittadini sovietici.

New Day: Il governo di Kiev esige traslazione della salma del generale sovietico liberatore del paese da nazifascisti (FOTO)

Nikolai Kuznetsov in uniforme tedesca

Inoltre, Kuznetsov ha organizzato il rapimento del comandante delle Ostengruppen (formazioni dei collaborazionisti, ex prigionieri di guerra sovietici passati dalla parte del nemico, coscritti sui territori occupati arruolati con la forza, nazionalisti al soldo dei nazifascisti), il generale tedesco Max von Ilgen, portato a Mosca. La rapina di Ilgen era l'episodio centrale del famoso film sovietico «L'atto eroico dell'agente segreto», che ha fatto il giro del mondo.

Secondo i dati ufficiali, Kuznetsov è stato ucciso dai banderovtsy (nazionalisti ucraini alleati dei nazifascisti) dell'esercito insurrezionale ucraino UPA nel villaggio Boratin in Ucraina occidentale, quando insieme ai suoi due compagni ha cercato di attraversare la linea del fronte. I resti dell'agente dell'intelligence sovietica sono stati trovati solo nel 1959 e sepolti a Leopoli. A partire dal 2007 la tomba di Kuznetsov sulla Collina della Gloria è stata più volte profanata: la pietra sepolcrale rotta, le lettere staccate, la foto bruciata. I parenti dell'agente segreto hanno insistito sulla traslazione della sua salma a Ekaterinburgo, la sua città nativa.

New Day: Il governo di Kiev esige traslazione della salma del generale sovietico liberatore del paese da nazifascisti (FOTO)

La tomba dell'agente segreto sovietico, Nikolai Kuznetsov

A questo proposito, vale la pena ricordare il luogo di sepoltura dello scrittore sovietico Arkady Gaidar, mandato al fronte come inviato speciale del quotidiano destinato per i giovani «Komsomolskaya Pravda». Nell'autunno del 1941 è stato circondato dai tedeschi, finito nelle retrovie del nemico e diventato mitragliere di una brigata partigiana. È stato ucciso in una battaglia contro le truppe naziste tedesche nei pressi del villaggio Lyaplyavoyu e sepolto nella città di Kanev.

New Day: Il governo di Kiev esige traslazione della salma del generale sovietico liberatore del paese da nazifascisti (FOTO)

La tomba di Arkady Gaidar a Kanev

Attualmente, la pronipote di Gaidar, Maria, ricopre la carica dell'assistente del governatore di Odessa. La giovane donna ha rinunciato alla cittadinanza russa, e anche, alla notizia della messa al bando in Ucraina dei libri di Arkady Gaidar non ha battuto ciglio. Chissà se la favorita di Mikhail Saakashvili ricorderebbe le sue radici, qualora le autorità ucraine imponessero il rimpatrio dei resti di suo nonno in Russia?

Kiev-Mosca, Ekaterina Rudnik

© 2015, «New Day – Italia»

Tags

/ / /

Rubriche

/ / / / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2020. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2020. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter