■■■

Costume e società

■■■■■■■■■

Pubblicazioni del 09/23/16 (Archivio)

«Secessionisti di tutti i paesi, unitevi!" / Mosca ospiterà il Secondo congresso internazionale dei separatisti
Archivio

«Secessionisti di tutti i paesi, unitevi!" Mosca ospiterà il Secondo congresso internazionale dei separatisti

Il 25 settembre, in una delle sale da conferenza del «President-Hotel» di Mosca si terrà il Secondo congresso annuale dei separatisti di tutto il mondo. Organizzatore del forum è il «Movimento anti-globalizzazione della Russia» (No global). Ci si aspetta che al congresso partecipino delegazioni della Catalogna, dell'Irlanda del Nord, del Sahara occidentale, della Scozia e di altri paesi. Non saranno pochi neanche i delegati dagli Usa, sostenitori dell'indipendenza delle Hawaii e di Porto Rico, e i separatisti della California e del Texas.

La conferenza, intitolata «Dialogo delle nazioni. Diritto dei popoli all'autodeterminazione e alla costruzione di un mondo multipolare», è chiamata a «unire i rappresentanti dei partiti e dei movimenti che sostengono l'autodeterminazione e l'indipendenza delle proprie regioni e che lottano contro l'ideologia del dominio mondiale e dello sfruttamento economico».

Si portano inoltre avanti delle trattative per la visita a Mosca di deputati regionali di alcune province venete e lombarde. In queste regioni ha una forte influenza il movimento separatista di estrema destra «Lega Nord» il quale, secondo gli esperti, ha coerentemente posizioni filorusse. Nei consigli regionali di Lombardia e Veneto la «Lega Nord» ha rispettivamente un terzo e la metà dei seggi. Quest'estate hanno promosso nei loro consigli una risoluzione di condanna delle sanzioni antirusse e per il riconoscimento della Crimea come parte integrante della Russia.

Il «Movimento anti-globalizzazione della Russia» è stato fondato nel 2012 come organizzazione «per il sostegno dei paesi e dei popoli che si ribellano al diktat di un mondo monopolare e che si sforzano di proporre un ordine del giorno alternativo». Membri onorari ed emeriti del movimento sono il presidente della Siria Bashar al-Asad e anche l'ex presidente dell'Iran Mahmud Ahmadinezhād.

L'attività del movimento viene finanziata con donazioni dei sostenitori e dei finanziamenti statali mirati. Quest'anno per l'organizzazione dell'iniziativa sono stati stanziati circa 50 mila euro del Fondo nazionale di solidarietà della Russia. Pure l'anno scorso il Fondo aveva stanziato un finanziamento per la conferenza, ma la somma era decisamente minore, dell'ordine dei 27 mila euro. Nel 2016, a giudicare dalla pubblicità dell'iniziativa, dovrebbero essere stati invitati più partecipanti rispetto al 2015.

Secondo i politologi, il congresso dei separatisti a Mosca ricorda i programmi sovietici di ricerca in Occidente degli oppositori all'establishment che venivano cooptati come alleati. Con la sostanziale differenza che, se prima gli alleati venivano cercati tra i verdi e i social-democratici, oggi li si cerca tra l'estrema destra e i separatisti. Inoltre, se un tempo la dirigenza dell'Urss contava solamente di scompigliare le carte all'Occidente, interagendo con quegli alleati, adesso le élite russe sono seriamente convinte dell'importanza di queste forze per quanto marginali possano essere.

Secondo gli esperti, la Russia cercherà di sfruttare ogni possibilità di portare avanti la propria politica attraverso gli agenti stranieri. Anche perché bisogna mostrare agli stessi russi che il loro paese non è isolato nel mondo, ma che al contrario è rispettato, e in esso si tengono conferenze internazionali.

Mosca, Zoja Oskolkova

© 2016, «New Day – Italia»

Tags

/ /

Rubriche

/ / / / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2018. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2018. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter