■■■

Costume e società

■■■■■■■■■

Pubblicazioni del 09/30/16 (Archivio)

La Russia mette al bando «ruota degli esposti» / Il governo sostiene il divieto di brefotrofio
Archivio

La Russia mette al bando «ruota degli esposti» Il governo sostiene il divieto di brefotrofio

Il disegno di legge sul divieto di «ruote degli esposti», la cui relatrice è il membro del Consiglio della Federazione (Senato russo) Elena Mizulina, è stato accolto con un parere positivo dal governo del paese. Secondo la senatrice, le cosiddette «ruote degli esposti» hanno generato la pratica poco virtuosa dell'abbandono anonimo dei neonati, non facendo che peggiorare la situazione e con il rischio che possano essere sfruttate per il commercio dei bambini.

Per la cronaca, Elena Mizulina ha presentato alla Duma il disegno di legge sul divieto del brefotrofio all'inizio dello scorso giugno. La senatrice propone di punire l'apertura di un punto di accettazione anonima di neonati con una multa fino a 70 mila euro oppure con la sospensione dell'attività della persona giuridica fino a 90 giorni. Secondo lei, l'abbandono di bambini dopo la nascita viola alcuni articoli della Convenzione internazionale dei diritti del bambino.

La Mizulina ha addotto tre motivazioni per l'abolizione della pratica della «ruota degli esposti». «In primo luogo, lo stato non deve incoraggiare l'abbandono dei neonati. Faccio notare che la pratica di quei paesi i quali in diversi periodi sono ricorsi all'utilizzo delle «ruote degli esposti» dimostra che con la comparsa della possibilità di abbandonare anonimamente i bambini il numero dei bambini abbandonati è cresciuto a dismisura» ‒ scrive la senatrice sul suo sito ufficiale.

I baby box, secondo la Mizulina, aumentano il rischio di commercio dei bambini, poiché le autorità non sono in grado di controllare le «ruote degli esposti», e poi tolgono la possibilità di seguire il successivo destino dei genitori che rifiutano i bambini. Inoltre, in questo modo si viola il diritto del bambino di sapere chi sono i suoi genitori biologici e quale sia la sua origine.

Il governo russo ha espresso un parere positivo riguardo al disegno di legge sul divieto dei baby box, ha scritto la Mizulina sulla sua pagina di un social. «Io sono riconoscente al governo per aver sostenuto questo disegno di legge» ‒ ha scritto la parlamentare. «Tutte le obiezioni indicate nel parere ufficiale potranno essere facilmente eliminate nella seconda lettura». Gli internauti russi, nei loro commenti al tweet della Mizulina, non hanno condiviso il suo ottimismo a riguardo.

Da notare che il ministero della Sanità della Russia in precedenza si era detto contrario al collocamento delle «ruote degli esposti», dichiarandoli pericolosi per i neonati. All'ente avevano sottolineato come disincentivare l'abbandono di bambini andasse fatto con altri mezzi. Ad esempio, prestando aiuto alle giovani madri che si trovano in situazioni di vita difficili.

In seguito su richiesta della Mizulina la Procura generale della Federazione Russa ha effettuato una verifica della legittimità a livello giuridico della prassi di brefotrofio. Appositi luoghi per l'abbandono anonimo di neonati funzionano attualmente in undici regioni. In tutti i soggetti della Federazione Russa dove sono collocate le «ruote degli esposti» gli organi locali della procura hanno contribuito nel valutarne la loro legittimità giuridica. Tirando le somme, le «ruote degli esposti» in funzione sono stati riconosciuti legali dagli organi della procura solamente in due regioni russe.

Mosca, Ekaterina Rudnik

© 2016, «New Day – Italia»

Tags

Rubriche

/ / / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2018. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2018. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter