Pubblicazioni del 06/23/15 (Archivio)

Il pittore che a Pasqua «ha crocifisso» Gagarin sarà multato
Archivio

Il pittore che a Pasqua «ha crocifisso» Gagarin sarà multato

La multa per il danneggiamento dell'aspetto esterno dell'edificio è stata inflitta a Aleksandr Žunev per la sua opera d'arte, ossia la raffigurazione della crocifissione del primo cosmonauta del pianeta di Yuri Gagarin, raffigurata su un muro di un palazzo residenziale la scorsa Pasqua ortodossa. Il pittore stesso afferma di non aver voluto insultare qualcuno con la sua installazione e di non aver intenzionato ad offendere i sentimenti religiosi dei credenti.

Dell'apparizione del crocifisso simulacro di Gagarin NDNews.it aveva diffuso la notizia all'inizio dello scorso aprile, precisando che l'installazione è stata fatta in occasione della Festa della cosmonautica. La polizia di Perm ha intentato una causa amministrativa contro il pittore, ipotizzando un'infrazione amministrativa di teppismo di poca rilevanza, che viene punito con la reclusione fino a 15 giorni.

Inoltre, i sacerdoti hanno accusato l'autore dell'installazione ambigua di un atto di vandalismo ai danni della chiesa, ma la Procura non ha ravvisato alcun'azione di vilipendio dei sentimenti religiosi dei credenti o della morale pubblica nell'opera di'arte di Žunev. Il graffiti è stato cancellato dai dipendenti del servizio di nettezza urbana dopo le denunce sporte dagli inquilini del palazzo.

Il pittore ha spiegato il significativo della sua opera: «Gagarin è il Gesù nostro contemporaneo, martire della scienza, che si è assunto volontariamente i primi patimenti cosmici dell'umanità». È significativo che per la sua installazione Žunev ha scelto il muro di un palazzo a più piani, situato nei pressi dell'ex scuola missili e la Cattedrale.

L'uomo è stato riconosciuto colpevole di «violazione del decoro esterno di un palazzo residenziale» ed è stato multato per l'equivalente di 15 euro.

Un altro caso che ha avuto una vasta eco è avvenuto nell'ambito del festival «Lo spazio a molte sfaccettature» ad Omsk, dove è stata installata la statua di Gesù Cristo realizzata di spazzatura, l'opera creativa delle pittrici locali. Le autrici della scultura ambigua hanno spiegato che in questo modo volevano attirare l'attenzione sul problema della distruzione del patrimonio storico e culturale. Tuttavia, l'opera d'arte è rimasta esposta al pubblico per meno di un giorno, poi è stata portata in discarica.

New Day: Il pittore che a Pasqua ha crocifitto Gagarin sar&224; multato

Perm, Zoja Oskolkova

© 2015, «New Day – Italia»

Rubriche

/ / / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2020. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2020. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter