Pubblicazioni del 09/01/15 (Archivio)

Il vino russo inonderà la madre-patria / L'unificazione della Crimea contribuisce all'aumento della produzione dei vini nazionali
Archivio

Il vino russo inonderà la madre-patria L'unificazione della Crimea contribuisce all'aumento della produzione dei vini nazionali

Quest'anno i produttori vinicoli russi hanno aumentato la produzione di vini e spumanti. Tuttavia, in questo settore ci sono ancora tanti problemi e difficoltà: dal clima sfavorevole all'acquisto di materie prime all'estero. Ma viticoltori nazionali non si arrendono, mentre produttori di vino della Crimea, dopo l'unificazione alla Russia, hanno ricevuto un nuovo impulso allo sviluppo: un grande potenziale e capienza del mercato interno russo.

New Day: Il vino russo inonder&224; la madre-patria

La più antica produzione azienda vinicola nazionale: Abrau Durso

Le condizioni climatiche in Russia sono tali che i vigneti scoperti possono crescere e maturare solo nelle regioni meridionali del paese. La più grande area di vinificazione in Russia è la regione di Krasnodar, dove si trova circa il 60% di tutti i vigneti. L'uva cresce nei pressi di Anapa, della penisola di Taman, del crinale Semisamsky del Caucaso. Questa regione è caratterizzata da una vasta varietà di viti per la produzione di vino: Krasnotop, Saperavi, Merlot, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Chardonnay e altri.

New Day: Il vino russo inonder&224; la madre-patria

Vigneti nei pressi di Anapa

Nella regione di Stavropol è concentrato il 13% di tutte le superfici di vigneti, che danno circa il 15% del raccolto lordo dell'uva in Russia. C'è anche il Daghestan, che nell'epoca sovietica era stata una delle più grandi regioni della produzione dell'uva e dei vini, ma ora le superfici dei vigneti si sono notevolmente ridotte, il volume del raccolto dell'uva non supera 100 mila tonnellate.

New Day: Il vino russo inonder&224; la madre-patria

Fanagoria

Secondo gli esperti, nel paese vi sono attualmente 90 mila ettari di vigneti, ma fruttano solo due terzi. I viticoltori, produttori e distributori del mercato russo di vino stimano che per aumentare la produzione di vino dalle uve nazionali ci vogliono almeno cinque anni. Ora nel paese funziona un programma del governo, secondo il quale entro il 2020 le superfici di vigneti devono essere aumentate fino a 140 mila ettari. Tuttavia, gli analisti considerano tali piani troppo presuntuosi.

New Day: Il vino russo inonder&224; la madre-patria

Vini Tsimlyanskie

A loro volta i viticoltori aumentano rapidamente la quota della produzione nonostante una serie di problemi. Nel primo semestre del 2015 la produzione di vini russi è aumentata del 20,5%, di spumanti, del 18%. Secondo i dati del Centro di ricerca dei mercati federali e regionali dell'alcol, il 10% è la quota della Crimea e l'altro 10% è l'aumento della produzione nelle vecchie distillerie russe.

New Day: Il vino russo inonder&224; la madre-patria

Vigneti Gaj Kodzora

Tuttavia, la popolazione non deve aspettare un calo dei prezzi del vino, poiché i produttori continuano a comprare all'estero alcuni prodotti enologici per la produzione del proprio vino. Praticamente, in tutti i vini prodotti in Russia c'è una componente valutaria. Si tratta di prodotti importati come semi, accessori e attrezzature enologiche.

New Day: Il vino russo inonder&224; la madre-patria

Vini di Kuban'

L'Unione russa dei viticoltori e produttori di vino hanno avvisato che a causa delle condizioni meteorologiche instabili quest'anno il raccolto dell'uva sarà inferiore rispetto all'anno scorso. Sin dall'inizio dell'inverno scorso sono stati registrati i primi geli, e anche la primavera era piuttosto fredda. L'anno scorso il raccolto era stato di 528 mila tonnellate. Quest'anno sarà di circa 470 mila tonnellate. In totale saranno prodotti circa 350-360 milioni di litri di vino.

Mosca, Zoja Oskolkova

© 2015, «New Day – Italia»

Tags

/ /

Rubriche

/ / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2020. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2020. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter