Pubblicazioni del 09/03/15 (Archivio)

Uno yeti medium a Kuzbass
Archivio

Uno yeti medium a Kuzbass

La storia dell'incontro del pittore residente nella provincia di Kemerovo con l'uomo delle nevi ha attirato l'attenzione degli ufologi di tutto il mondo. Secondo Andrei Ljubchenko, l'evento ha avuto luogo in un bosco per via telepatica. Yeti ha anche lasciato al pittore un ricordo, un simbolo misterioso disegnato sulla corteccia di betulla.

Secondo l'affermazione di Ljubchenko, costui avrebbe incontrato l'uomo delle nevi nelle prime ore del mattino nel bosco, dove è andato alla ricerca del materiale per le sue opere in legno. Il pittore ha detto che la misteriosa creatura era completamente ricoperta di pelo folto, la sua altezza era di oltre 2,5 metri e la sua taglia di scarpe, secondo gli standard umani, non è inferiore della 60.

Il gigante del bosco non si è spaventato per la presenza del pittore, ma l'ha invitato a un contatto visivo. Andrei ha detto che comunicava con lo yeti per via telepatica. L'uomo non ha capito come è stato possibile, ma la comunicazione è durata circa 40 minuti.

Yeti ha raccontato al pittore, che le creature come lui possono viaggiare in altri mondi. Ha anche aggiunto che è deluso e dispiaciuto perché sulla Terra esistono alcuni luoghi, dove la gente danneggia la natura. L'uomo delle nevi ha detto che il suo nome è «Ta-ban» (tradotto dalla lingua di shor, diffusa nella regione di Kemerovo, come «non trovato» o «suola/piede»), e ha promesso al pittore che questo incontro non sarebbe stato l'ultimo, e che nel prossimo futuro gli farebbe conoscere la sua famiglia.

Va notato che già da tempo l'uomo delle nevi è diventato un simbolo del Kuzbass. L'attuale governatore della regione Aman Tuleyev pochi anni fa ha annunciato ufficialmente che chiunque trovasse l'uomo delle nevi riceverebbe un milione di rubli (circa 12 mila euro), ma finora nessuno è riuscito a dimostrare le prove dell'esistenza dello yeti.

Nemmeno Andrei Ljubchenko ha scattato alcuna foto per dimostrare l'avvenuto incontro. Secondo il suo racconto, si sarebbe recato nel bosco senza cellulare né una macchina fotografica. Il pittore però ha fatto un ritratto dello yeti.

Inoltre, l'uomo ha detto che lo yeti ha disegnato un simbolo misterioso, lasciandolo all'uomo come ricordo. Questo fatto ha attirato l'attenzione della British UFO Research Association, le cui rappresentanti hanno già contattato Ljubchenko e hanno chiesto di consegnare la corteccia con i segni grafici dell'uomo delle nevi per studiarli.

Kuzbass, Ekaterina Rudnik

© 2015, «New Day – Italia»

Tags

Rubriche

/ / / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2020. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2020. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter