Pubblicazioni del 09/15/15 (Archivio)

In Germania dissotterrata una gigantesca testa di Lenin / Sepolta di nascosto quasi 20 anni fa e protagonista del film «Good Bye, Lenin!»
Archivio

In Germania dissotterrata una gigantesca testa di Lenin Sepolta di nascosto quasi 20 anni fa e protagonista del film «Good Bye, Lenin!»

In un bosco nei pressi di Berlino gli esperti hanno dissotterrato la testa della gigantesca statua di Lenin, rimasta sepolta per più di 20 anni. Il frammento del monumento è stato portato al complesso museale Cittadella di Spandau. Sarà il fulcro della mostra sui monumenti di Berlino.

Secondo i mass media locali, le autorità tedesche hanno speso circa 72 mila euro per il trasferimento della testa di Lenin, quasi 2 metri di altezza, dalla foresta popolata da lucertole nel complesso museale.

La gigantesca testa di Lenin è una parte del monumento realizzato da Nikolai Tomsky, in granito ucraino, che ha dominato la Piazza di Lenin nella capitale dell'allora Germania d'Est per quasi 40 anni. Nel novembre del 1991 il monumento è stato smontato e tagliato in 129 pezzi, che dopo sono stati trasportati in un prato alla periferia est della capitale, nel quartiere di Köpenick, e sepolti nel parco forestale. La scena, in cui un'enorme gru solleva la testa sopra la piazza e la mette sulla piattaforma dell'autotrattrice, è riprodotta nella famosa commedia tedesca «Good Bye, Lenin!».

Nel corso degli anni le autorità di Berlino tenevano segreto il luogo esatto della sepoltura della statua di Lenin in granito.

Come precedentemente aveva scritto NDNews.it, è stato deciso di scavare il monumento appositamente per la mostra sulla storia dei monumenti della capitale tedesca, organizzata nella Cittadella di Spandau. La testa dal peso di tre tonnellate deve diventare il fulcro dell'esposizione. Tuttavia, non è stato possibile consegnare immediatamente la testa scavata alla sala espositiva, perchè lì dentro si è procreata una rara specie di lucertole, inclusa in molti paesi europei nel «Libro Rosso» delle specie protette e in via di estinzione. Per il loro trasferimento in un habitat naturale sono stati spesi circa 12 mila euro.

Berlino, Zoja Oskolkova

© 2015, «New Day – Italia»

Rubriche

/ / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2020. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2020. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter