Pubblicazioni del 02/05/16 (Archivio)

Alla cantante uzbeka è stato vietato di esibirsi a causa di un video scandaloso (VIDEO) / In Uzbekistan l'attività concertistica è strettamente regolamentata
Archivio

Alla cantante uzbeka è stato vietato di esibirsi a causa di un video scandaloso (VIDEO) In Uzbekistan l'attività concertistica è strettamente regolamentata

La famosa cantante uzbeka Tamila è stata privata della licenza, che le permetteva di esibirsi in patria e andare in tournée all'estero. Ha suscitato il malcontento delle autorità locali per un video scandaloso, nel quale mostra le sue natiche nude.

Da notare che lo show-business in Uzbekistan è strettamente regolamentato dallo Stato. Il contenuto di video musicali, canzoni e numeri degli artisti del paese, così come il loro comportamento sul palcoscenico, sono soggetti a un regolamento e previa approvazione da parte di un organismo statale competente preposto, che impone anche le condizioni per la concessione di licenze, – un sistema ingombrante, composto da sei fasi di coordinamento a vari livelli.

L'aspirante candidato, tra l'altro, deve presentare almeno sette certificati e documenti diversi, che non solo attestano il conferimento della laurea in Musica, ma espongono anche la natura del repertorio proposto. La licenza viene rilasciata per un periodo di tempo limitato.

Inoltre, per gli artisti uzbeki non c'è niente di più facile che perdere la licenza. Nel caso della cantante Tamila (il suo vero nome è Esmeralda Rakhmatova) la causa sono stati video diffusi in rete da ignoti. Nel primo video, un uomo, il cui volto non si vede, chiede alla cantante, come lei era prima di diventare famosa. In risposta Tamila si alza, si toglie i pantaloni e, rivolta alla telecamera, mostra le sue natiche nude. Nel secondo video una giovane donna (presumibilmente Tamila) cammina nuda per strada di notte.

Il video scandaloso che è costato la carriera a Tamila

La cantante stessa in un'intervista ha confermato l'autenticità solo della prima clip. Il secondo video, secondo Tamila, non c'entra niente con lei.

Intanto, i fan della cantante si sono levati alla sua difesa. «Tamila è innocente. Perché, anziché punire coloro che hanno diffuso illegalmente le immagini private compromettenti, hanno inflitto punizione alla cantante?!» – scrivono gli utenti indignati.

Tuttavia, Esmeralda Rakhmatova non è la prima vittima dei tutori ferventi della morale nel paese. Così, nel 2013 le autorità uzbeke hanno revocato le licenze ad alcuni artisti per le loro «canzoni prive di contenuti» e per la «mancanza di autocontrollo».

L'anno scorso è stato punito anche il cantante Jasur Umirov, che ha rifiutato di partecipare alla raccolta del cotone (non come un raccoglitore, ma per cantare davanti ai lavoratori). Anche a lui è stata revocata la licenza per l'attività concertistica.

Tamila «ana yana san»

Taškent, Zoja Oskolkova

© 2016, «New Day – Italia»

Tags

/

Rubriche

/ / / / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2020. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2020. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter