Pubblicazioni del 12/05/16 (Archivio)

La chiesa cattolica norvegese multata per aver gonfiato i dati sui parrocchiani
Archivio

La chiesa cattolica norvegese multata per aver gonfiato i dati sui parrocchiani

La procura di Oslo ha multato l'episcopato cattolico della capitale norvegese di 110 mila euro. La dichiarazione di dati falsi ha permesso alla dirigenza dei cattolici norvegesi di ricevere più soldi dallo stato.

La diocesi di Oslo è responsabile del conteggio dei cattolici che vivono in tutto il regno e della trasmissione dei dati raccolti agli organi statali. La schiacciante maggioranza degli abitanti della Norvegia è protestante. La chiesa luterana è stata ufficialmente separata dallo stato nel 2012. Ciononostante, le autorità del regno hanno dato e continuano a dare dei contributi finanziari alle diverse minoranze religiose.

La somma dei contributi elargiti dallo stato è proporzionale al numero dei seguaci di questa o quell'altra fede. I preti dell'episcopato cattolico di Oslo sono stati accusati di aver, dal 2011 al 2014, cercato negli elenchi telefonici persone che dai propri cognomi potevano essere originarie di paesi cattolici e di averle inseriti nelle liste dei seguaci, senza aver chiesto la loro opinione in proposito.

Gonfiando il numero dei cattolici norvegesi, la chiesa ha ottenuto dall'erario norvegese più soldi di quelli che le spettavano realmente. Se la Chiesa cattolica norvegese si rifiuterà di pagare la multa, nei suoi confronti verrà intentata un'azione legale.

A sua difesa la chiesa ha dichiarato di non aver mai fatto niente di illegale e di non aver ricevuto soldi in più, ricordando anche come a partire dal 2004 la Norvegia abbia accolto una gran quantità di migranti provenienti da paesi cattolici, in particolare dalla Polonia. E non essendosi i nuovi arrivati registrati a dovere come parrocchiani, la chiesa ha dovuto fare fronte a un aumento delle spese senza ricevere in cambio i corrispondenti contributi da parte del governo.

In aggiunta alla multa inflittale dalla procura, le autorità norvegesi chiedono ora alla chiesa cattolica la restituzione di 4,5 milioni di euro che secondo i funzionari avrebbe ricevuto illecitamente dallo stato.

Oslo, Zoja Oskolkova

© 2016, «New Day – Italia»

Rubriche

/ / / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2020. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2020. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter