Pubblicazioni del 01/10/17 (Archivio)

La chiesa ortodossa propone di multare i russi per il turpiloquio nei luoghi pubblici
Archivio

La chiesa ortodossa propone di multare i russi per il turpiloquio nei luoghi pubblici

Alcuni esponenti della Chiesa russa ortodossa hanno proposto di far approvare una legge che vieti di utilizzare espressioni volgari nei luoghi pubblici. Loro ritengono infatti che il miglior modo per disincentivare i russi dal dire parolacce siano le multe.

L'iniziativa è stata promossa dal capo della sezione sinodale per i rapporti esterni alla chiesa, il metropolita Ilarion di Volokolamsk. «Mi viene da pensare che, ad esempio, per l'utilizzo del turpiloquio nei luoghi pubblici le persone vadano multate, in modo da dissuaderle dal continuare a farlo. Noi non dobbiamo vituperare la nostra vita e il mondo che ci circonda con parole sconvenienti da pronunciare» ‒ ha dichiarato il sacerdote.

Il metropolita ha confessato di non aver mai detto, nei suoi 50 anni di vita, una sola parolaccia, anche nei due anni in cui ha prestato servizio nell'esercito russo. «All'inizio mi prendevano in giro per il fatto che non dicevo mai parolacce, ridevano di questo. Ma verso la fine del mio periodo di naia nessuno diceva più parolacce in mia presenza, poiché ero riuscito a far valere la mie ragioni. La cosa non fu affatto facile» ‒ ha raccontato Ilarion.

Ricordiamo che in una serie di regioni della Federazione russa è già proibito utilizzare il turpiloquio nei luoghi pubblici. In particolare il divieto è in vigore nella regione di Belgorod. Inoltre il turpiloquio può essere equiparato al teppismo di lieve entità e punito con una multa dagli 8 ai 16 euro e anche con l'arresto amministrativo fino a 15 giorni.

Nella primavera del 2014 in Russia è stata approvata la legge sul divieto di utilizzo del turpiloquio nelle opere d'arte: durante i concerti, le messe in scena teatrali, gli spettacoli ricreativi e anche le proiezioni dei film nei cinema. Per la sua violazione sono previste multe ingenti. Un anno prima era stato proibito, a livello legislativo, di utilizzare il turpiloquio nei media russi.

Mosca, Zoja Oskolkova

© 2017, «New Day – Italia»

Tags

Rubriche

/ / / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2020. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2020. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter