Pubblicazioni del 01/28/16 (Archivio)

Flop del «made in Ucraina»: vendite a picco / Ucraini non vogliono più sovvenzionare produttori nazionali
Archivio

Flop del «made in Ucraina»: vendite a picco Ucraini non vogliono più sovvenzionare produttori nazionali

Gli ucraini hanno smesso di dare la preferenza ai prodotti «made in Ucraina» solo perché sono della fabbricazione nazionale. Inoltre, i consumatori hanno cominciato a valutare in modo ragionevole la qualità degli articoli acquistati e sempre più spesso scelgono prodotti stranieri d'importazione.

Secondo i principali griffe presenti sul mercato di vestiario in Ucraina, solo un anno fa l'intra produzione ucraina andava a ruba per motivi patriottici, ma oggi i consumatori cominciano a valutare tutti i pro e i contro.

Le marche ucraine spesso costano di più di quelle cinesi e a volte anche europee. Ad esempio, se una borsa di cuoio di produzione ucraina costa del 20-30% di più rispetto a un suo analogo italiano, molti preferiscono la borsa italiana. Allo stesso modo, se un paio di stivali di pelle di una sconosciuta e oscura marca ucraina ha lo stesso prezzo degli stivali di una famoso brand tedesco, in 8 casi su 10 la preferenza sarà data alla Germania.

Secondo gli esperti, i consumatori ucraini di oggi non sono disposti a pagare di più al sostegno dei produttori nazionali. Se si paga di più, allora solo in cambio di un'ottima qualità.

Anche la gamma dei prodotti di produzione locale solleva tante domande tra gli ucraini. Non tutti i produttori nazionali capiscono bene ciò che vogliono le donne ucraine e non segueno le tendenze internazionali di moda, quindi la loro offerta spesso non corrisponde alle esigenze delle clienti. Inoltre, il rinnovo della fascia dei prodotti delle marche nazionali avviene assai di rado, non essendo al passo né con la moda né con turnover stagionali. A volte, nei negozi ucraini si possono trovare gli stessi modelli che erano in vendita già nel 2012!

Per di più, sono ancora pochi i produttori ucraini che investono nello sviluppo del proprio marchio e della componente emotiva che funge da specchietto per le allodole, incureosendo soprattutto la clientela femminile. Dopo tutto, la donna non compra solo un vestito, ma ogni volta sceglie un nuovo stile di vita. Il legame a livello emotivo, l'affetto per un marchio particolare, è una garanzia che questo brand sarà scelto di nuovo in futuro.

Kiev, Zoja Oskolkova

© 2016, «New Day – Italia»

Tags

/

Rubriche

/ / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2020. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2020. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter