■■■

Economia e finanza

■■■■■■■■■

Pubblicazioni del 11/01/16 (Archivio)

In Russia verrà istituito un sussidio per la povertà / Il ministero delle Finanze vuole definire il concetto di «soglia di bisogno»
Archivio

In Russia verrà istituito un sussidio per la povertà Il ministero delle Finanze vuole definire il concetto di «soglia di bisogno»

Il ministero delle Finanze della Russia ha intenzione di adottare il principio di «soglia di bisogno» per determinare il sostegno materiale spettante ai cittadini. In altre parole in Russia potrebbe essere istituito un sussidio di povertà. Resta solo da stabilire a livello legislativo il concetto di «bisogno».

Sull'introduzione del nuovo sussidio è intervenuta la viceministra delle Finanze Tat'jana Nesterenko: «Oggi sarebbe corretto anche per noi passare all'adozione del principio di bisogno per la determinazione delle diverse agevolazioni sociali e valutare la possibilità d'introdurre un nuovo tipo di sussidio, quello di povertà».

Da quanto riportato da lei, attualmente più di tutti necessitano dell'aiuto statale le famiglie con bambini piccoli e con un solo genitore che lavora. La Nesterenko ha ricordato come delle misure di aiuto indirizzate ai gruppi più poveri della popolazione vengano adottate dappertutto nella pratica mondiale. La cosa fondamentale è la verifica dell'effettivo stato di bisogno e delle disponibilità materiali dei cittadini che facciano richiesta del sussidio.

Affinché l'esperienza mondiale in questo campo funzioni anche nelle condizioni reali russe, si rende indispensabile stabilire il concetto di «bisogno di misure di sostegno sociale», dei criteri unificati di bisogno, un criterio di valutazione delle entrate e del patrimonio delle famiglie o dei singoli cittadini, la cerchia di persone che fanno parte della famiglia. E inoltre aumentare il livello di trasparenza di tali misure di sostegno statale.

La Nesterenko ha inoltre annunciato che i ritmi di crescita delle spese per le politiche sociali cresceranno annualmente. Nel 2017 la crescita sarà circa del 9,8%, mentre nel 2018 e 2019 del 2%. Una differenza tanto grossa nelle percentuali si spiega con il bonus di 70 euro in unica soluzione che sarà erogato ai pensionati all'inizio del prossimo anno. Nel complesso, a questo scopo sono stati stanziati 3,2 miliardi di euro. Ma proprio per il fatto che questo bonus sarà una tantum, risulterà uno sbalzo delle spese sociali nel 2017.

Mosca, Zoja Oskolkova

© 2016, «New Day – Italia»

Rubriche

/ / / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2018. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2018. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter