■■■

Economia e finanza

■■■■■■■■■

Pubblicazioni del 03/22/17 (Archivio)

I debiti dei russi sono stati tassati
Archivio

I debiti dei russi sono stati tassati

Gli operatori telefonici russi hanno informato i propri clienti che i dati sui servizi prestati ma non pagati sono stati trasmessi all'agenzia tributaria: sui pagamenti insoluti si dovrà infatti pagare un'imposta. Questi debitori d'ora in poi saranno soggetti alle tradizionali restrizioni applicate agli evasori fiscali, compreso il divieto di lasciare il paese.

L'informazione fa riferimento a un comunicato del più grande operatore russo, «Rostelkom». La compagnia ha annunciato che i servizi di telefonia non pagati alla scadenza di tre anni a partire dal 1° marzo 2016 verranno considerati come un vantaggio economico per gli utenti morosi. L'operatore telefonico è tenuto a trasmettere le informazioni sui casi di mancato pagamento agli organi tributari, si dice nel comunicato.

Ricordiamo che per il Codice tributario della Federazione russa le persone fisiche, quando ricevono un vantaggio economico, sono tenute a pagare su di esso un'imposta del 13%. In tal modo gli abbonati, che hanno contratto un debito con la compagnia e non l'hanno ancora saldato, ora sono tenuti a pagare l'imposta su di esso.

Se siano molti i clienti che hanno contratto debiti nel 2013 e quale sia la somma complessiva del debito, alla «Rostelkom» non l'hanno precisato. Tuttavia hanno riferito che, di regola, si tratta di piccole somme, al massimo di 15 euro, dato che gli operatori si solito smettono di erogare i servizi quando gli abbonati non pagano. Per la riscossione delle imposte sui debiti il fisco può rivolgersi all'Ufficio giudiziario federale.

Se l'entità del debito supera i 160 euro, gli ufficiali giudiziari possono limitare l'uscita dal paese del debitore. Secondo le stime dei media, perché questo possa davvero succedere a un utente di telefonia mobile, il suo debito nei confronti dell'operatore dovrebbe superare i mille euro, che per i servizi di telefonia in Russia è una rarità. Per quel che riguarda invece i debiti di piccola entità sarà difficile che il fisco s'impegnerà a riscuoterli, ad esempio perché la spedizione della notifica potrebbe costare più del debito dovuto. E anche perché il vantaggio economico per il debitore è tutto da dimostrare.

Mosca, Ivan Gridin

© 2017, «New Day – Italia»

Rubriche

/ / / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2018. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2018. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter