■■■

Cronaca nera

■■■■■■■■■

Pubblicazioni del 10/07/15 (Archivio)

I genitori-mostri bielorussi hanno trasformato in mummia la propria figlia di tre mesi… / Avendola abbandonata in un appartamento chiuso a chiave per 8 mesi
Archivio

I genitori-mostri bielorussi hanno trasformato in mummia la propria figlia di tre mesi… Avendola abbandonata in un appartamento chiuso a chiave per 8 mesi

Il caso di una mostruosa indifferenza dei genitori per il destino dei loro figli ha scioccato gli abitanti della città di Homel' in Bielorussia. La polizia locale ha scoperto per puro caso il corpo mummificato di una bambina di tre mesi, abbandonata a una morte sicura in un appartamento chiuso a chiave dai propri genitori.

Alla scoperta terribile ha portato la storia spaventosa di un bambino abbandonato, trovato nel portone di un palazzo residenziale. Le forze dell'ordine si sono messe alla ricerca dei genitori del bambino ad uno degli indirizzi dove la famiglia viveva in precedenza, e così hanno trovato la mummia della bambina Snežana.

Nel corso dell'inchiesta si è scoperto che i genitori della bambina morta erano la 31enne Violetta e il 36enne Maxim. Nel maggio dello scorso anno hanno lasciato la piccolina a casa, chiudendo la porta a chiave, e se ne sono andati. Tutto questo tempo la coppia vagabondava, sbevazzava e non si preoccupava per niente della loro figliola.

Secondo il pubblico ministero, i genitori hanno lasciato intenzionalmente la loro piccola figlia Snežana incustodita, essendo sicuri che senza l'alimentazione e la cura la bimba sarebbe morta. Il procuratore afferma che il padre e la madre sapevano benissimo come facevano soffrire la bambina e lo desideravano.

Secondo il verdetto del tribunale, Violetta e Maxim finiranno in carcere per aver ucciso ed abbandonato la propria figlia di tre mesi per il periodo di reclusione di 19 anni. Il giudice non ha ritenuto una circostanza attenuante il fatto che gli imputati avessero a carico altri tre figli minorenni. I tre figli sono stati affidati alla nonna Ljudmila, la donna rimasta soddisfatta per una dura ed esemplare condanna di Violetta e Maxim.

Homel', Zoja Oskolkova

© 2015, «New Day – Italia»

Tags

Rubriche

/ / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2020. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2020. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter