■■■

Scienza e HiTech

■■■■■■■■■

Pubblicazioni del 02/07/17 (Archivio)

Scienziati russi sfatano il mito dell'omeopatia
Archivio

Scienziati russi sfatano il mito dell'omeopatia

La Commissione per la lotta contro la pseudoscienza dell'Accademia delle Scienze della Russia ha qualificato l'omeopatia come pseudoscienza.

In un memorandum pubblicato di recente si afferma: «La cura a base di dosi ultrapiccole delle sostanze utilizzate nell'omeopatia non ha fondamenti scientifici. La Commissione conferma che i principi dell'omeopatia e le spiegazioni teoriche dei meccanismi del suo supposto effetto contraddicono le leggi chimiche, fisiche e biologiche universalmente note e che mancano esperimenti convincenti che ne confermino l'efficacia. I metodi omeopatici di diagnostica e di cura sono da qualificare come pseudoscientifici».

Nel documento si sottolinea in particolare che in più di 200 anni di esistenza come «medicina alternativa», tutti i tentativi di creare una base scientifica a supporto dell'omeopatia non hanno dato risultati. Gli scienziati mettono inoltre in guardia sul fatto che l'omeopatia non è innocua: i malati spendono non pochi soldi per preparati inattivi e snobbano i metodi di cura con efficacia riconosciuta, mettendo a rischio la propria salute e nei casi estremi la propria vita.

La Commissione ha raccomandato al governo russo di rivedere le risoluzioni prese più di 20 fa sull'introduzione dell'omeopatia nel sistema sanitario russo e di escludere i preparati omeopatici dall'uso medico. Sulle confezioni degli infusi omeopatici e sulle relative istruzioni è obbligatorio indicare che l'efficacia clinica e la posologia dei preparati non sono dimostrate scientificamente.

Agli enti e alle organizzazioni che realizzano programmi didattico-informativi nella sfera della sanità viene raccomandato di ridurre i programmi di aggiornamento per l'omeopatia e per gli altri corsi che includono l'omeopatia.

I medici, viene indicato nel memorandum, devono informare i pazienti sulla non efficacia e sulla pseudoscientificità dell'omeopatia, evitare di collaborare con organizzazioni che propagandano e diffondono l'omeopatia, astenersi dalla pratica non etica di prescrivere preparati omeopatici per ottenere l'effetto placebo e anche incentivare il rifiuto di ricorrere all'omeopatia nella propria organizzazione sanitaria.

Mosca, Zoja Berezina

© 2017, «New Day – Italia»

Tags

Rubriche

/ / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2018. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2018. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter