■■■

Scienza e HiTech

■■■■■■■■■

Pubblicazioni del 02/28/17 (Archivio)

Scienziati siberiani allevano mosche spaziali per la colonizzazione dei pianeti
Foto: gorod-zlatoust.ru
Archivio

Scienziati siberiani allevano mosche spaziali per la colonizzazione dei pianeti

I biologi dell'Accademia russa delle scienze di Novosibirsk hanno riscontrato delle mutazioni dell'esoscheletro delle mosche drosofile in assenza di gravità e un venir meno delle mutazioni genetiche all'atterraggio. In conseguenza di questo gli scienziati hanno supposto che gli esseri umani siano in grado di ristabilirsi in 12 ore dopo voli spaziali di 100 anni.

L'esperimento è stato effettuato a partire dal 2014. Una colonia di mosche è stata inviata per la prima volta nell'orbita circumterrestre su una navicella spaziale. In due mesi si sono successe tre generazioni di mosche drosofile, dopodiché sono state fatte rientrare sulla Terra. Parte delle mosche atterrate sono state immediatamente congelate con l'azoto liquido, mentre altre sono state lasciate a svilupparsi nelle condizioni di attrazione terrestre. Un terzo gruppo di controllo di mosche drosofile è stato allevato nelle stesse condizioni sulla Terra, ma con le abituali condizioni di gravitazione. Nella navicella spaziale erano state mandate in orbita anche quattro lucertole, ma non sono sopravvissute.

I ricercatori hanno condotto un'analisi comparativa dei geni delle mosche. Gli specialisti hanno riscontrato che durante alcune generazioni non si è riusciti a creare dei «mutanti cosmici», ma gli organismi hanno sviluppato un involucro chitinoso delle mosche più resistente a livello genetico. Le «mosche spaziali» avevano inoltre un sistema immunitario più debole e i maschi invecchiavano più precocemente. In precedenza era stato dimostrato che i voli in assenza di gravità modificano le ossa e l'apparato motorio degli astronauti, e lo stesso fenomeno è stato riscontrato negli insetti.

Gli scienziati hanno dunque supposto che durante i voli cosmici prolungati verso Alfa Centauri, la più vicina stella simile al Sole, e i voli intergalattici gli organismi degli uomini non patiscano in assenza di gravità. I viaggiatori stellari potranno velocemente riadattarsi alla gravitazione dei pianeti anche dopo un volo della durata di più di 100 anni.

Novosibirsk, Zoja Oskolkova

© 2017, «New Day – Italia»

Tags

Rubriche

/ / / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2018. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2018. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter