Pubblicazioni del 05/31/16 (Archivio)

Russia: rinviato l'assemblaggio di elicotteri italiani per Rosneft / Le parti non riescono a concordare la localizzazione della produzione
Archivio

Russia: rinviato l'assemblaggio di elicotteri italiani per Rosneft Le parti non riescono a concordare la localizzazione della produzione

L'azienda russo-italiana HeliVert, che doveva avviare l'assemblaggio degli elicotteri AW189 su commessa del gigante petrolifero Rosneft, sta sperimentando dei seri problemi. Il fatto è che i partner non riescono ad accordarsi sulle condizioni di localizzazione della produzione. La parte russa propone lo scambio di tecnologie, spiegando che l'acquisto di licenze porterebbe all'aumento del costo degli elicotteri, ma una tale proposta non è stata accettata dagli italiani.

La joint-venture HeliVert è stata costituita nel 2011 dalla holding russa Russian Helicopters e dalla società italiano-inglese Agusta Westland, che fa parte del gruppo Finmeccanica. Il 50% delle azioni di HeliVert appartiene alla società italiana Leonardo-Finmeccanica Helicopters. Attualmente, nella città di Tomilino, nei pressi di Mosca, dove sarebbe dovuto essere iniziato l'assemblaggio degli AW189, stanno già fabbricando elicotteri AW139.

Il principale cliente per l'acquisto di nuovi elicotteri è la Rosneft, in quanto questi velivoli sono progettati anche per i i siti d'esplorazione ed estrazione del petrolio e del gas offshore. Va notato che le piattaforme petrolifere russe sono soggette alle sanzioni dell'Unione Europea. Entro il 2015, la società prevede di acquistare fino a 150 elicotteri prodotti in Russia, e altri 10 velivoli prodotti in Italia.

Tuttavia, finora non è stato raggiunto il consenso dei parametri di localizzazione della produzione di elicotteri in Russia. Secondo i mass media, la parte russa è interessata ad ottenere le più richieste elaborazioni nel campo dell'industria degli elicotteri, in particolare, si tratta delle tecnologie di trasmissione e dei sistemi di controllo. Tuttavia, gli italiani non sono ancora pronti a trasferire le tecnologie alle condizioni proposte da Mosca. Inoltre, l'acquisto di una licenza potrebbe portare all'aumento del costo di produzione nella Federazione Russa.

Gli esperti ritengono che il progetto abbia un peso notevole dal punto di vista politico e debba essere sviluppato al fine di mantenere i rapporti con i paesi occidentali su scala industriale. Gli elicotteri AW189 possono essere utili non solo nella realizzazione dei progetti nell'Artico, ma anche per il traporto dei VIP.

Roma – Mosca, Zoja Oskolkova

© 2016, «New Day – Italia»

Tags

/

Rubriche

/ / / / Ultim'ora

© «Agenzia giornalistica russa «New Day»». Versione 5.0, agosto 2004-2020. Informazioni
Agenzia giornalistica russa «New Day» registrata dal Servizio federale di telecomunicazioni, tecnologie informatiche e mass media della Federazione Russa. Certificato di registrazione dei mass media: EL № FS 77 - 61044 del 5 marzo 2015.
Fondatore: «New Day» S.r.l., indirizzo di redazione: 620014, città di Ekaterinburgo, via Radišev, pal.6, scala «А», uff. 906.
La redazione dell'«Agenzia giornalistica russa «New Day»» declina ogni responsabilità per il contenuto degli annunci pubblicitari. La redazione non fornisce informazioni.

Telefono: +7 (499) 136-80-96. E-mail: urfoorg (chiocciola) gmail.com
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione di tutto il materiale contenuto in questo sito richiedono obbligatoriamente il riferimento all'«Agenzia giornalistica russa «New Day»».
Il prodotto informativo è destinato alle persone di età +18 anni
© 2004-2020. Concetto, disegno, HTML, CSS, Scripts

Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика Flag Counter
© New Day
Loading...
Flag Counter